GEAPRESS – Continua l’aggiornamento delle varie follie venatorie sparse per l’Italia. Nel Lazio, nei castelli romani, è stata sparata una Poiana, uccello rapace protetto dalla legge, mentre a Spoleto (PG) la Polizia Provinciale ha bloccato un uomo intento a sparare da una … autovettura! Abbagliava gli animali e gli sparava comodamente seduto. Fermato dagli Agenti dopo aver appena sparato un colpo, l’uomo si è dato alla fuga tentando di speronare la macchina della Polizia Provinciale. Ecco i reati contestati: caccia in periodo vietato, caccia nei giorni di silenzio venatorio, resistenza a pubblico ufficiale, mancata denuncia di variazione del luogo di detenzione delle armi. Armi e munizioni sono state poste, ovviamente sotto sequestro.

Cosa fa il mondo politico? Propone di andare a cacciare di notte! E’ questo l’incredibile oggetto che permea la Proposta di Legge filo caccia appena presentata ai lavori del Consiglio regionale ligure. Non è neanche un caso isolato. Appena pochi giorni addietro (vedi articolo GeaPress) due consiglieri regionali dell’Emilia Romagna si erano scagliati contro gli interventi di polizia a loro dire penalizzati l’attività venatoria in provincia di Ravenna. (GEAPRESS – Riproduzione vietata senza citare la fonte).