GEAPRESS – Incredibile ma vero. Ne avevamo parlato appena pochi giorni addietro (vedi articolo GeaPress). 150 cacciatori ammassati tutti nella stessa zona del Reno a Mandriole (RA) a sparare agli acquatici. Tanto numerosi da indurre la Polizia Provinciale ad intensificare i controlli proprio a difesa degli stessi cacciatori di appostamento.

Premura sicuramente da encomiare ma per i Consiglieri Regionali della Regione Emilia Romagna, entrambi in quota PdL, Ginaguido Bazzoni e Luca Bartolini, è stato così inferto un “colpo mortale alla caccia di posta agli acquatici“. Secondo i due Consiglieri vi è stato uno spiegamento eccessivo non di cacciatori (peraltro in parte sanzionati) ma di Polizia venatoria provinciale, Guardie forestali e volontarie.

Secondo i due Consiglieri, infatti, non si è mai verificato un incidente, tanto che portano ad esempio la Francia dove a loro dire, si spara anche di notte. Che bello!

Ad essere penalizzate, pertanto, non sono le forze di polizia ma i cacciatori, tanto che i due Consiglieri hanno invitato la Giunta Regionale a fare chiarezza e trovare una soluzione (ovviamente di buon senso …) senza penalizzare la categoria di cacciatori nè tanto meno il tipo di caccia agli acquatici.(GEAPRESS – Riproduzione vietata senza citare la fonte).ù