capriolo sacco
GEAPRESS – Sono stati denunciati nei pressi di Collio, un piccolo comune dell’alta Val Trompia, in provincia di Brescia.

Si tratta di un gruppo di cacciatori che avrebbero dovuto cacciare la lepre. In uno zaino, però, la Polizia Provinciale di Brescia, ha trovato ben chiuso un capriolo. Si trattava di un animale di circa  due anni di vita che era stato abbattuto con munizione spezzata.

Oltre al capriolo sono stati sequestrati tutti i fucili in possesso del gruppo.

Lo scorso 3 ottobre si era invece avuta notizia di un camoscio nel sacco, sempre ucciso da cacciatori di lepre (vedi articolo GeaPress). In questo caso, però, il sequestro era avvenuto in Valle Sabbia.

In questi giorni, invece, la Polizia Provinciale di Brescia è stata impegnata in diverse aree della bassa bresciana dove sono stati denunciati altri cacciatori per abbattimento di specie protette e uso di mezzi di caccia vietati, quali i richiami acustici per avifana.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati