cabs
GEAPRESS – La millesima trappola. E’ quella disarmata dai volontari antibracconaggio del CABS a Cipro.

Era nascosta in un giardino non lontano da una nota località turistica. I volontari, scoperte le trappole, hanno denunciato il tutto alla Polizia, conducendola gli Agenti sul  posti.

I poliziotti, riporta la nota del CABS, hanno colto sul fatto i bracconieri e sequestrato più di 100 trappole adesive. Si tratta di bastoncini spalmati con la colla. I piccoli animali vi rimangono invischiati fin quando il cacciatore non li andrà a prelevare, uccidendoli. Centinaia di migliaia di piccoli volatori che finiscono in un piatto (illegale) della tradizione culinaria locale.

A partire dell’11 settembre, di tali posatoi ne sono stati individuati ben 1.089. Si tratta dei cosiddetti “limestick”, ai quali si devono aggiungere 53 reti da ‪‎uccellagione‬ e 32 ‪richiami‬ elettronici. Gli animali, quando ancora in vita, vengono prelevati e con molta delicatezza, soffiando tra le piume e spargendo una sostanza che scioglie la colla, vengono liberati. In tutto, dall’inizio del campo, 300 piccoli uccelli canori sono così potuti tornare in natura.
© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati