poiana
GEAPRESS – Una Poiana consegnata pochi giorni addietro. “Ci risiamo” – avevano commentato i volontari della LIPU dell’Oasi Castel di Guido (RM) –  “In periodo di caccia cominciano a “piovere” poiane dal cielo“.

Eppure, aveva commentato la LIPU, i rapaci sono inconfondibili.

In altri termini chi ha premuto il grilletto lo ha fatto con l’intento di centrare la Poiana. Un tiro a segno che non trova giustificazione alcuna. Eppure, ancora molto spesso, succede. Anzi secondo i volontari sarebbe proprio l’apertura della caccia a contraddistinguere il periodo di maggiore incidenza.

Per sapere cosa esattamente aveva “colpito” il rapace trovato nelle campagne attorno Cerveteri, occorreva il referto stilato dal  Centro Fauna Selvatica LIPU di Roma. Come già si temeva, l’esame radiografico ha confermato il “malessere” della Poiana: pallini di piombo.

I proiettili sono penetrati nell’ala sinistra ed in più punti delle zampe. Si vedrà se la povera Poiana riuscirà a riprendersi, ma nel frattempo dovrà sopportare  cure ed ambiente a lei innaturale.
© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati