tasso trappole
GEAPRESS – Due persone denunciate dopo che la Polizia Provinciale di Reggio Emilia aveva avviato i controlli a Casina. La segnalazione arrivata descriveva in maniera circostanziata la presenza di un Tasso morto e di un laccio-cappio; quest’ultimo mezzo di caccia illecita purtroppo molto diffuso nel nostro paese.

I controlli della Polizia Provinciale hanno così portato alla denuncia di due persone. I presunti responsabili sono accusati di avere predisposto dei mezzi illeciti di cattura. Una successiva ispezione ha inoltre portato al ritrovamento di ulteriori mezzi illeciti di caccia, quali tagliole e trappole a cassetta.

Quanto avvenuto a Casina rappresenta un nuovo intervento in materia venatoria operato dalla Polizia Provinciale. Dall’inizio dell’anno sono infatti 18 le violazioni  amministrative che hanno riguardato illeciti compiuti nella caccia agli ungulati (cinghiali, caprioli, etc).  In particolare ad essere indicata è la forma di caccia al cinghiale e quella di selezione a cervo, capriolo e daino. Nella maggior parte dei casi, gli agenti hanno contestato il mancato rispetto da parte dei cacciatori delle necessarie distanze rispetto a strade e abitazioni.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati