uccellagione sa
GEAPRESS – Ancora controlli del Corpo Forestale della Regione Sardegna, Ispettorato Ripartimentale di Cagliari, in materia di repressione dei reati venatori. Ad essere denunciate sono state due persone che nel comune di Capoterra, località San Gerolamo, sono state sorprese a trasportare volatili appena catturati da lacci-cappio e da reti posizionate lungo un sentiero.

Ad intervenire il Comando Stazione di Capoterra del Corpo Forestale e di Vigilanza Ambiantale.

In tutto ad essere posti sotto sequestro sono stati 98 tordi, 35 metri di rete e ben 800 lacci-cappio. La Forestale ha inoltre provveduto alla bonifica di ampie zone del territorio provvedendo ad eliminare 3500 lacci per uccellagione e 150 metri di rete. Dei fatti è stato trasmesso un dettagliato rapporto alla Procura delle Repubblica di Cagliari.

L’operazione si inquadra nell’attività di contrasto del fenomeno della uccellagione  e della caccia di frodo in generale a tutela della fauna  selvatica e della biodiversità  che caratterizza le aree  naturali della Sardegna. Appena pochi giorni addietro lo stesso Ispettorato aveva dato comunicazione del sequestro di 5000 lacci-cappio (vedi articolo GeaPress).

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati