colombaccio
GEAPRESS – Dovrà rispondere dell’accusa di maltrattamento di animali, il cacciatore denunciato dalla Polizia di Stato del Commissariato di Capo d’Orlando. L’uomo, infatti, sarebbe stato trovato in possesso di un sacco con all’interno un colombaccio colpito dall’arma ma ancora in vita.

Questo quanto emerso nel corso dei controlli espletati dalla Polizia di Stato nel comprensorio di Capo d’Orlando e Tortorici. Oggetto degli interventi era proprio la repressione dell’attività di bracconaggio.

La stessa Polizia di Stato riferisce di avere identificato numerosi cacciatori ai quali sono state contestate violazioni amministrative per un totale di 1.500 euro. Tra queste anche la mancata annotazione sul tesserino venatorio degli animali catturate, cani sprovvisti di microchip, abbattimento di quaglie in numero superiore a quanto consentito dalla normativa.

 

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati