GEAPRESS – E’ stato confermato dalla Polizia Provinciale di Roma, Distaccamento Territoriale di Bracciano, il ritrovamento di almeno un lupo (nella foto) ucciso lo scorso 11 gennaio a Canale Monterano (vedi articolo GeaPress) in provincia di Roma.

Confermato anche il colpo di arma da fuoco e l’amputazione della coda, la quale sarebbe stata rinvenuta appesa ad un vicino albero. Per l’esito dell’esame autoptico, il quale potrebbe aggiungere ulteriori particolari sulla sorte toccata la povero animale, bisognerà ora attendere i risultati dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale.

Rimane da capire il perché di quella coda mozzata appesa, poi, ad un albero. Il luogo del rinvenimento, infatti, parrebbe essere meno frequentato rispetto a quanto era stato possibile apprendere inizialmente negli ambienti della Riserva di Canale Monterano. Di sicuro la stessa Riserva è stata portata a conoscenza dell’accaduto, a seguito del pronto intervento degli agenti della Provinciale.

La Polizia Provinciale di Roma, che partecipa alla “Task Force per il monitoraggio e la gestione del lupo nella Provincia di Roma”, ha ora in corso le indagini tese a individuare gli autori del grave atto di bracconaggio.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati