orso sangue
GEAPRESS – Un video girato nella British Columbia, in Canada, e finito nelle mani di Wildlife Defence League. Mostra un orso Grizzly divenuto bersaglio dei tanti tiri mancati di due cacciatori.

Già dopo i primi spari, il povero animale mostra una perdita di sangue che macchia vistosamente la neve. I due cacciatori, però, continuano a mancare il “bersaglio”. Colpi che vanno a vuoto, altri che continuano a ferire. L’animale, infine, rotola lungamente in un pendio innevato continuando a lasciare una vistosa scia di sangue.

Il video ha provocato una vera e propria sollevazione tra gli utenti della rete. Wildlife Defence League, chiede ora al governo della British Columbia di non rilasciare più alcuna licenza per la caccia all’orso. Sarebbero, infatti, circa 250 i Grizzly che  ogni anno vengono uccisi sotto i colpi dei cacciatori. Un fatto, quello di sparare contro il predatore, che non trova alcuna giustificazione anche sotto il profilo della cosiddetta “caccia sostenibile”. Si tratta, infatti, di aree ancora ricche di erbivori, e non solo, in equilibrio con le popolazioni dei predatori.

Chi ha rilasciato la licenza ai due cacciatori che fanno ripetutamente cilecca?

Secondo gli ambientalisti l’unica “esigenza” di mantenere contro ogni logica tale caccia, sarebbe solo quella del commercio dei trofei. Secondo un sondaggio condotto nella British Columbia, l’80% dei residenti si è dichiarato contrario alla caccia all’orso.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati