verdoni cardellini
GEAPRESS – Duro colpo al commercio illecito di fauna selvatica. A finire sequestrati sono oltre un centinaio di animali appartenenti a specie protette, tra cui cardellini, lucherini, merli, fringuelli. Analogo provvedimento anche per numerose trappole e armi e le super protette tartarughe da terra. Le operazioni si sono articolate in due diversi fasi: ieri a Lancusi, in provincia di Salerno, ed oggi a Marigliano (NA).

Gli interventi sono stati eseguiti su segnalazioni pervenute all’On. 5 stelle Paolo Bernini.

Secondo quanto reso noto dall’Eital, gli animali erano detenuti all’interno di gabbiette da richiamo in condizioni di estremo maltrattamento.

I Carabinieri intervenuti unitamente a personale specializzato dell’EITAL e al portavoce 5 Stelle hanno rinvenuto numerose trappole in esercizio di cattura e richiami vivi. Tra gli animali anche esemplari di tartarughe della specie Testudo hermanni, tutelate dalla Convenzione di Washington (CITES) sul commercio di specie rare ed in via di estinzione. Uno dei due denunciati era un cacciatore, nella cui disponibilità sono state rinvenute numerose quaglie selvatiche e cani da caccia detenuti in spazi ristretti. Gli animali sequestrati son stati trasportati verso idonee strutture per le dovute cure e saranno reintrodotti in natura al più presto.

Le denunce riguardano i reati di furto ai danni dello Stato, ricettazione, detenzione illegale di fauna selvatica protetta e uccellagione.

L’EITAL ringrazia l’Arma dei Carabinieri per l’ennesimo intervento a tutela degli animali, sempre più specializzati in materia grazie anche ai nostri interventi.
© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati