uccellatori int empa
GEAPRESS – Segnalazione anonime pervenute alla Compagnia Carabinieri di Casoria, in provincia di Napoli. Animali detenuti in un attico animali di Caivano divenuti oggetto di indagine dei Carabinieri di Afragola (NA) che allertavano le Guardie Zoofile dell’E.M.P.A. (Ente Mediterraneo Protezione Animali) per un sevizio congiunto.

Al controllo la segnalazione veniva effettivamente appurata e nelle gabbie  riscontrata la presenza di Cardellini e Lucherini, entrambi appartenenti alla famiglia dei fringillidi. In tutto ventuno animali per i quali, sottolinea l’EMPA, è vietata la vendita e detenzione in quanto appartenenti a specie protette. A quanto sembra l’impianto di cattura, costituito da una rete di uccellagione, era collocato nello stesso attico.

La rete è stata posta sotto sequestro mentre l’uomo individuato è stato deferito all’Autorità Giudiziaria con l’accusa di detenzione di specie protette e per uccellagione. Nella vicenda, così come riportato dall’EMPA, vi è un particolare aggiunto. Presso il Comando dei Carabinieri si presentava, infatti, un parente del soggetto che avrebbe rivendicato la proprietà della fauna e veniva per questo denunciato. A quanto sembra era un nome già noto.

Tutta la fauna sequestrata veniva liberata.

Il Capo Nucleo dell’ E.M.P.A. Giuseppe SALZANO ringrazia l’Arma dei Carabinieri in particolare il Capitano della Compagnia di Casoria Pierangelo Iannicca sempre presente al contrasto degli illeciti relativi al mondo animale a cui tiene particolarmente

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati