cervo sardo morto
GEAPRESS – Un intervento maturato alle ore 03 di oggi. Il Corpo Forestale della Stazione di Capoterra (CA) in servizio notturno nella zona monte Arcosu, nel comune di Uta, ha individuato un fuoristrada con all’interno un esemplare abbattuto di cervo sardo.

Il corpo del povero animale era occultato da alcuni sacchi nella parte posteriore del veicolo.

I Forestali della Regione Sardegna erano intervenuti dopo che avere udito alcuni colpi di fucile. Ad essere stato ucciso era proprio il giovane maschio del peso di oltre 80 chilogrammi.

L’uomo ora denunciato è a quanto pare già consciuto nell’ambiente.
Nell’autoveicolo sono stati inoltri trovati due grossi fari generalmente utilizzati per insidiare la selvaggina nel corso della caccia illegale notturna e 10 munizioni caricati a pallettoni che sono stai sottoposti a sequestro, così come il veicolo. E’ probabile che l’individuo ora denunciato non fosse solo. Un uomo, probabilmente tenutario dell’arma, che alla vista dei Forestali si è dato alla fuga approfittando dell’oscurità.
L’animale è stato sottoposto a perizia veterinaria ed è risultato abbattuto da un colpo d’arma da fuoco caricata a pallettoni. Dei fatti è stata informata l’Autorità Giudiziaria.

Il Corpo Forestale della Regione Sardegna ha ulteriormente intensificato i servizi nell’area a seguito del registrato incremento del fenomeno del bracconaggio proprio ai danni degli ungulati.

 

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati