germano
GEAPRESS – Il Ministero della Salute ha confermato la presenza del virus aviario in un gruppo di Germani reali da richiamo. Il virus è stato rintracciato nell’ambito comunale di Mira in provincia di Venezia ed è del tipo H5N8 a bassa patogenicità.

Il ritrovamento del virus è stato comunicato il 6 febbraio scorso dal Centro di Referenza Nazionale istituito presso l’Istituto Zooprofilattico delle Venezie.  Stante i protocolli stabiliti nel caso di focolai di aviaria, tutti i 40 Germani reali da richiamo che facevano parte del gruppo del soggetto risultato positivo, verranno abbattuti. Nella zona di restrizione, individuata nel raggio di un chilometro dal focolaio, non vi sono allevamenti di avicoli.

Nel corso dei precedenti allarmi aviaria, aveva assunto un particolare significato l’ipotesi che nella pianura padanasi fossero in qualche maniera consolidati delle aree maggiormente indicate per lo sviluppo della malattia. Tra le cause ipotizzate, vi era proprio l’uso venatorio di anatidi.

Anatidi e caradriformi sono momentantaneamente banditi come richiami vivi per la caccia, proprio a causa del pericolo aviaria. Una soluzione che aveva riservato qualche polemica in ambiente venatorio.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati