passera scopaiola
GEAPRESS – Quattro cacciatori denunciati in provincia di Brescia per abbattimento di specie protette. Secondo quanto comunicato dal WWF, i quattro sarebbero responsabili dell’uccisione di specie quali pettirosso, passera scopaiola, peppola e fringuello. Gli stessi cacciatori avrebbero inoltre utilizzato nell’attività venatoria anche dei richiami acustici vietati.

Come è noto il richiamo elettronico, emettendo il verso di un uccello, attrae lo stesso verso la fonte sonora, di fatto indirizzandolo verso il colpo di fucile.

Le specie uccise sono protette sia dalla normativa nazionale che comunitaria.

Le Guardie volontarie del WWF sono intervenute in collaborazione con il Corpo di Polizia Provinciale di Brescia. A detta sempre del WWF gli esiti di tale intervento evidenzierebbero ancora una volta lo scarso rispetto che vi è nei confronti della normativa vigente.

 

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati