nitticora
GEAPRESS – Una giovane Nitticora, airone protetto dalla legge, è stato ucciso dai bracconieri in provincia di Brescia. L’animale sarebbe stato centrato da una fucilata nei pressi del fiume Chiese.

A diffondere la notizia è la Polizia Provinciale, ma secondo quanto comunicato dalla LIPU di Brescia i responsabili sarebbero stati identificati e denunciati. Si tratterebbe, afferma sempre la LIPU, di cacciatori che usavano, tra l’altro, richiami per attirare gli uccelli. I richiami sono mezzi di caccia vietati dalla legge, che diffondono il canto di una specie attirando i volatili selvatici in direzione del tiro del cacciatore appostato.

Secondo quanto comunicato dalla Polizia Provinciale i bracconieri avrebbero sparato con il buio.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati