capriolo soccorso
GEAPRESS – E’ stato salvato dalla Polizia Provinciale di Brescia un giovane capriolo, braccato dai cani da caccia. L’animale riportava già una ferita alla zampa e il provvidenziale intervento degli Agenti ha evitato il peggio.

Il giovane capirolo, catturato dalla Polizia Provinciale, è così stato sistemato in una gabbia idonea al trasporto. Gli occhi, però, sono stati bendati al fine di evitare un ulteriore fattore di stress per il povero animale, ora trasferito in un Centro di Recupero della provincia.

Sempre la Polizia Provinciale da inoltre comunicazione del sequestro del corpo di un capriolo adulto, avvenuto nel comprensorio di Bagolino, non molto distante dal ritrovamento del primo animale braccato dai cani. Alcuni cacciatori sarebbero stati identificati, così come probabilmente già occorso per altri seguaci di Diana, in merito al ritrovamento di altro capriolo avvenuto in Valcamonica (vedi articolo GeaPress). In questo caso si trattava di una femmina adulta.

L’animale era stato ucciso con munizione spezzata.

Un nuovo intervento, dunque, della Polizia Provinciale di Brescia che fa seguito al sequestro di numerose trappole per avifauna, del tipo “sep” ed “archetto”. La provincia di Brescia, come è noto, è particolarmente segnalata per gli episodi di bracconaggio.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati