pol prov bs
GEAPRESS – Un fucile da caccia e ben ventidue Pettirossi, noto passeriforme dal petto rosso protetto dalla legge.

Questo il risultato dei sequestri operati dalla Polizia Provinciale di Brescia che ha provveduto a denunciare un bracconiere individuato al confine tra la Val Trompia e la Val Camonica.

L’uomo, originario di un paese della Val Trompia, dovrà ora rispondere degli specifici reati venatori.

La Polizia Provinciale di Brescia ha portato a termine in questi giorni più interventi antibracconaggio. Il tutto in un ambito territoriale che è notoriamente ricco di questi eventi. Proprio il bresciano è stato segnalato dall’ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale) come uno dei punti caldi del bracconaggio italiano.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati