capriolo II
GEAPRESS – Un nuovo sequestro di ungulati è avvenuto nella giornata di oggi in provincia di Brescia.

Ad intervenire è stata la Polizia Provinciale che ha sequestrato il corpo di una femmina di capriolo abbattuta in Valcamonica con munizione spezzata. Non è stato ancora reso noto se vi sono denunciati, ma tale nuovo intervento di repressione del bracconaggio, testimonia da un lato quanto il fenomeno sia ancora diffuso in provincia, ma anche il buon intervento della Polizia Provinciale.

Nei giorni scorsi, infatti, la stessa Polizia aveva messo a segno numerosi interventi di repressione del bracconaggio conclusi con il sequestro di ingenti quantitativi di trappole per avifauna del tipo “archetto” e “sep”.

Erano poi seguiti gli interventi congiunti nelle diverse operazioni portate a termine dalle Guardie WWF ed Anpana. Anche in questi casi, trappole ed un sequestro record di richiami vivi.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati