pettirosso sep
GEAPRESS – Ammontano a circa 1000 euro i danni causati da ignoto attentatore ad una autovettura del CABS, il gruppo di volontari anti bracconaggio impegnati in questi giorni nel bresciano.

Il mezzo, in uso ai volontari, era stato parcheggiato in località Collio, in Val Trompia. Al rientro dell’attività , la sgradita sorpresa: i pneumatici erano stati tagliati.

Secondo il CABS, che ha subito denunciato l’accaduto, gli autori del misfatto potrebbero essere ricercati fra i bracconieri locali.

Nel bresciano sta attualmente operando un gruppo di volontari provenienti da diversi paesi europei. Lo scopo è di disattivare le trappole per la piccola fauna alata, molto ricercata dai bracconieri. Il CABS, a tal proposito, annuncia di avere già segnalato numerosi uccellatori, mentre nell’area dell’Alto Garda bresciano due uomini sarebbero stati sorpresi mentre armeggiavano con delle reti da uccellagione.

Un’altra rete è stata invece individuata in Val Sabbia. Attiguo a quest’ultimo impianto, vi erano uccellini usati come “richiami vivi”. Con i loro canti, avrebbero attirato la malcapitata avifauna selvatica verso la rete.

Negli ultimi giorni  numerosi interventi sono stati operati dal Corpo Forestale dello Stato e dalla Polizia Provinciale, mentre molto atteso è l’arrivo del NOA il Nucleo Operativo Antibracconaggio della Forestale.
© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati