volpe tagliola
GEAPRESS – Ad attenderlo a casa c’erano i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Desenzano sul Garda (BS) e gli Agenti del Nucleo Ittico-Venatorio della Polizia Provinciale. Il bracconiere di volpi, intercettato questa mattina dalle Guardie dell’ANPANA, si è prima diretto con il proprio mezzo contro due macchine delle Guardie volontarie finendo per schiacciare il piede di uno degli Agenti. Traportata al Pronto Soccorso di Desenzano sul Garda, alla Guardia è stata riscontrata la frattura di un dito. Ne avrà per venti giorni.

Il bracconiere dovrà ora rispondere di lesioni e resistenza a Pubblico Ufficile.

Secondo la Polizia Provinciale di Brescia il soggetto sarebbe stato già da tempo attenzionato. Il sospetto era quello di avere ucciso a fucilate, avvelenato o catturato con  tagliole le volpi che si aggiravano nei luoghi. Alle prime ore di oggi il controllo, al quale ha fatto seguito l’inattesa evoluzione.

Il Magistrato di turno ha disposto l’arresto del bracconiere ed il suo trasferimento a Brescia per il processo in direttissima. Ad intervenire nei luoghi anche la Polizia Locale di Bedizzole.

Secondo una prima ricostruzione fornita dalla Polizia Provinciale, il bracconiere avrebbe volutamente causato l’incidente.

Le Guardie dell’ANPANA sono molto note nella provincia di Brescia per la loro opera di prevenzione e repressione degli atti di bracconaggio.  Grazie all’intervento odierno, è stato possibile trovare una volpe ancora viva nella tagliola. Il povero animale è stato trasportato in un Centro di Recupero.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati