gheppio impallinato
GEAPRESS – Una nuova brutta figura  in tema di tutela della fauna selvatica in Italia. Un falco Gheppio, inanellato per motivi di studio in Finlandia, è morto impallinato in Italia.

Il rapace è stato consegnato al Centro di Recupero gestito dal WWF a Valpredina, in provincia di Bergamo. Per lui, però, non c’era più niente da fare. E’ morto, riferisce il CRAS, a seguito delle ferite arrecarte dai pallini da caccia.

Il ritrovamento è stato già comunicato agli esperti finlandesi. Il Gheppio, infatti, era stato inanellato dagli studiosi del Museo di Helsinky.

Dover comunicare ai Finlandesi la fine fatta da questo esemplare è una vergogna per tutti!”. Così il WWF commenta quanto avvenuto aggiungendo  che gli uccelli sono il simbolo della libertà e, proprio per tutelarli ovunque, esistono normative europee che si aggiungono a quelle dei singoli Stati. A quanto sembra, però, alcuni se ne infischiano.

Nella settimana appena trascorsa,  ben 5 Poiane, un Gheppio ed un Falco Pellegrino sono arrivati al C.R.A.S. WWF di Valpredina. Tutti riportavano ferite d’arma da fuoco.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati