falco valpredina
GEAPRESS – Nuovi arrivi, presso il Centro Recupero della Fauna Selvatica del WWF di Valpredina (BG). Come già più volte accaduto, ad essere stati consegnati ai Veterinari del Centro, sono stati animali appartenenti a specie protette. In quest’ultimo caso si tratta di due Falchi rimasti feriti da colpi di arma da fuoco.

In poche ore, infatti, sono stati recuperati un Lodolaio ed un Gheppio. Il primo ha delle abitudini spiccatamente migratorie. Dopo un volpo di molte migliaia di chilometri, il Lodolaio abbandona i quartieri di svernamento africani per raggiungere l’Europa e potere nidificare. Bracconieri permettendo, ovviamente, specie in un paese come l’Italia dove atti di questo genere assumono a volte ritmi particolarmente incalzanti.

Animali, sembra dire il Centro del WWF, difficilmente confondibili con specie cacciabili e comunque mai in questo periodo. In altri termini i due Falchi potrebbero essere stati intezionalmente centrati dai fucili.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati