richiamo acustico benevento
GEAPRESS – Intervento notturno delle Guardie ENPA di Benevento che, intorno alla mezzanotte del 26 agosto, hanno individuato e disattivato una apparecchiatura elettronica utilizzata per il richiamo dell’avifauna selvatica. Il ritrovamento è avvenuto nelle campagne di Apice, località Monte Ponente.

Le Guardie, intente nel servizio antibracconaggio, hanno sentito in un’area di campagna un suono purtroppo “familiare”. Percorso circa 300 metri a piedi è stato così individuato e disattivato l’apparecchio composto da un contenitore di latta con all’interno il diffusore sonoro e il riproduttore acustico alimentati da una batteria esterna.

Secondo la Protezione Animali, specie in alcune aree della Provincia di Benevento, si sta riscontrando un utilizzo diffuso di metodi illegali di caccia, puniti dal Codice Penale, che permettono il raggruppamento dei volatili nell’area vicina al richiamo, per poi permetterne una facile cattura. In tale maniera di causano seri danni all’equilibrio faunistico.

Tutta l’attrezzatura rinvenuta in località Monte Poenente, è stata sottoposta a sequestro e messa a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati