trappole guardie enpa
GEAPRESS – Nuovo ritrovamento di trappole piazzate per la fauna selvatiche nelle aree boschive di Sant’Angelo a Cupolo e San Nicola Manfredi, in provincia di Benevento. Appena pochi giorni addietro le Guardie dell’ENPA, avevano comunicato la liberazione di un cane rimasto bloccato in un laccio-cappio predisposto per la caccia di frodo agli ungulati (vedi articolo GeaPress ).

Le stesse Guardie informano ora del ritrovamento di altre trappole.

L’operazione, condotta dalle prime luci dell’alba, fa seguito alle segnalazioni giunte da cittadini. In particolare veniva segnalata la sparizione dei cani.

Le Guardie hanno setacciato alcune aree boschive dove a causa della conformazione del suolo e della vegetazione, si riteneva più probabile la presenza di trappole per cinghiali. Secondo la Protezione Animali sarebbe questa la principale causa della sparizione dei migliori amici dell’uomo. Purtroppo già altre volte le Guardie Zoofile hanno rinvenuto senza vita, intrappolati nei lacci d’acciaio, animali di varie specie ed anche cani.

E proprio in una di queste aree boschive ispezionate sono state rinvenute e rimossi diversi “lacci” prima ancora che potessero stringere in una morsa d’acciaio il malcapitato animale.

Nel corso della perlustrazione sono stati inoltre individuati due siti dove sono stati abbandonati rifiuti di vario genere: plastica, vetro, materiali di risulta di lavorazioni edili, apparecchiature elettriche, guaina di catrame.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati