guardie enpa
GEAPRESS – Un controllo antibracconaggio in località “Colle Fiorito” nel territorio comunale di Pietraroia, nel Parco Regionale del Matese. Una zona, spiega l’ENPA di Benevento, particolarmente attenzionata proprio per i fenomeni di caccia illegale.

Le Guardie, avevano individuato nella notte del 30 scorso, un richiamo elettroacustico piazzato per attirare l’avifauna selvatica. Un metodo illegale che consente al bracconiere di concentrare su un punto la fauna e poterla poi centrare con il fucile.

Lasciata l’auto di servizio a bordo strada le Guardie percorrevano a piedi la distanza che li separava dall’apparecchio posto tra la vegetazione. Rimosso il richiamo veniva notata un’automobile avvicinarsi a quella di servizio. A questo punto le Guardie si identificavano ad alta voce ma per tutta risposta ricevevano un colpo di fucile nella propria direzione. L’auto si allontanava a forte velocità.

Purtroppo la scarsa copertura delle rete telefonica consentiva di allertare le forze di polizia solo alcuni minuti dopo. E’ stata solo la fortuna a volere che non ci fossero conseguenze negative per l’incolumità dei volontari ma solo un grosso spavento. Un gesto grave, commenta la Protezione Animali, ma che viene considerato solo come il risultato della presenza costante, del buon lavoro svolto finora e che certamente non verrà in alcun modo ostacolato, né tantomeno da azioni simili svolte da vigliacchi senza scrupoli.
© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati