uccellagione sequestro
GEAPRESS – Con ritmo costante, continuano i sequestri di avifauna protetta illegalmente catturata da uccellatori provenienti dal napoletano.

Evidentemente poco preoccupati dalla esiguità della pena, gli uccellatori partenopei vengono nel frattempo  bloccati nel Lazio, come di recente occorso nella provincia di Frosinone, ed il altre province della Campania.

L’ultimo caso è avvenuto  nel comune di Benevento dove il Corpo Forestale del locale Comando Stazione, ha colto il flagranza di reato un uccellatore napoletano.

L’illecito è stato riscontrato in contrada Olivola.

Secondo la Forestale, il modus operandi del soggetto, consisteva nell’utilizzo di un marchingegno composto da una rete in nailon, sorretta da alcuni paletti di legno, idonea alla cattura dell’avifauna selvatica; nello specifico cardellini (Carduelis carduelis), alcuni dei quali rinvenuti all’interno di una gabbia.
Il personale Forestale provvedeva al sequestro di tutta l’attrezzatura utilizzata per l’attività illecita ed alla immediata liberazione degli uccellini, reintroducendoli nel loro habitat naturale. La persona è stata denunciata all’Autorità Giudiziaria competente.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati