GEAPRESS – Nuovi orrori nell’Italia dal fucile facile e dalle basse pene in tema di reati venatori. Due lupi, verosimilmente uccisi a colpi di arma da fuoco, sono stati trovati in località “Campo” del Comune di Belforte all’Isauro (PU). Secondo il Corpo Forestale si tratterebbe in un caso di un lupo morto circa 20-30 giorni addietro e di un secondo animale la cui morte risalirebbe al massimo a 4-5 giorni. In particolare per quest’ultimo caso è stato possibile appurare che trattasi di una femmina deceduta a causa di colpi d’arma da fuoco. Per il primo animale, invece, la conferma potrebbe arrivare dagli esami autoptici.

Sul posto è intervenuto il personale del Corpo Forestale dello Stato di Carpegna unitamente ai veterinari dell’ASUR e al personale della Polizia Provinciale e del C.R.A.S. ( Centro recupero animali selvatici) della Provincia di Pesaro e Urbino. Sono attualmente in corso le attività investigative e gli accertamenti tecnico-scientifici finalizzati tra l’altro alla definitiva attribuzione di tali esemplari alla specie Canis lupus italicus. Proprio per questo sono stati prelevati reperti organici che saranno inviati all’ISPRA per la conseguente indagine genetica.

Il lupo, riferisce la Forestale, è una specie molto importante e di altissima valenza ecologica. Si tratta di una specie animale che, dopo aver rischiato quasi l’estinzione, grazie ad importanti iniziative e provvedimenti legislativi finalizzati alla sua tutela è in lenta e progressiva diffusione ed è ormai una consolidata presenza del nostro Appennino spingendosi a volte anche fino al territorio collinare più antropizzato.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati