cardellino imbracato
GEAPRESS – Si è conclusa da poche ore, con la convalida di sequestro, l’operazione che sabato scorso ha portato alla denuncia per uccellagione di un uomo originario del napoletano.

Ne da comunicazione l’ENPA di Salerno che sottolinea come nonostante la giornata non fosse delle migliori, il soggetto aveva  deciso di posizionare la rete da uccellagione.

Ad intervenire nei luoghi le Guardie della Protezione Animali.

In questo periodo, sottoliena l’ENPA, i fringillidi stazionano maggiormente tra i campi incolti e le coltivazioni di verdure e non a caso la rete era posizionata proprio al confine con un terreno coltivato. Le Guardie hanno individuato il soggetto seminascosto tra la vegetazione dividendosi in due gruppi per evitare che scappasse. Durante l’avvicinamento il soggetto ha cercato di raccattare il materiale e scappare prima di essere fermato dalle Guardie.

Sul luogo è stata rinvenuta una rete di circa 5,50 X 2 metri pronta all’uso, due gabbiette con richiami vivi ed una gabbia-ricevitore con una decina di esemplari di Cardellino. L’uomo è stato denunciato per uccellagione e maltrattamento animali, poiché tre dei Cardellini sequestrati risultavano essere imbracati ed erano stati usati come zimbelli.

Soddisfatte le Guardie che hanno preso parte all’operazione. Con quest’ultimo servizio, si chiude infatti una lunga serie di operazioni del 2014 portate a compimento per la salvaguardia dell’ambiente e degli animali. L’ENPA di Salerno coglie l’occasione per augurare a tutti un nuovo anno foriero di rispetto e sensibilità nei confronti del Pianeta che ci ospita e delle creature con cui lo condividiamo.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati