fucile forestale III
GEAPRESS – Intervento dei Forestali del Comando Stazione di Ruvo di Puglia  in località “Lama Reale”, nell’area comunale di Ruvo di Puglia (BA) all’interno del Parco Nazionale dell’Alta Murgia. A finire denunciati sono stati due uomini sopresi in attegiamento di caccia.

Stante quanto riportato dal Corpo Forestale dello Stato i due sono stati sorpresi di notte a bordo di una utilitaria e in chiaro atteggiamento di caccia. L’autovettura procedeva a luci spente tanto da insospettire la pattuglia operante che accesi i lampeggianti, ha intimato l’alt.

Ne scaturiva una fuga con inseguimento fino a quando si riusciva a fermare l’autovettura e sottoporla a controllo. Nell’abitacolo veniva rinvenuto un fucile da caccia carico e nell’immediata disponibilità del passeggero,  configurando così la possibile violazione alla normativa a tutela delle aree protette che vieta al suo interno,  non solo l’esercizio venatorio ma anche l’introduzione di armi.

I forestali procedevano  con la perquisizione e  sottoponendo a sequestro il fucile unitamente a numerose cartucce a piombo grosso normalmente utilizzate per la caccia al cinghiale, oltre ad un faro alogeno predisposto per l’innesto sull’arma. In fase di controllo si accertava altresì che il soggetto che sarebbe stato inizialmente sorpreso con la pronta disponibilità dell’arma, era sprovvisto di licenza di porto di fucile risultato poi  in regolare proprietà dell’altro soggetto impegnato alla guida dell’autoveicolo.

Successivamente si procedeva al deferimento all’Autorità Giudiziaria dei due, contestando in concorso, il porto abusivo di arma comune da sparo in luogo pubblico, l’introduzione di arma e l’esercizio venatorio nel Parco Nazionale dell’Alta Murgia oltre al reato di resistenza a pubblico ufficiale per essersi dati alla fuga all’alt intimato dalla Polizia Giudiziaria sfidando la stessa in un inseguimento.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati