GEAPRESS – Sono circa sessanta i controlli effettuati nei giorni scorsi dal personale del Comando Stazione di Amelia del Corpo Forestale dello Stato, nell’ambito del controllo sul regolare svolgimento dell’attività venatoria, che viene largamente esercitata nel territorio del comprensorio amerino.

A seguito dei controlli effettuati sono state elevate complessivamente sanzioni amministrative per un importo totale pari a 1.838,00 euro e sono stato eseguiti sette sequestri amministrativi.

Gli illeciti principalmente riscontrati dagli Agenti della Forestale riguardano il mancato rispetto delle distanze previste da strade e abitazioni, la detenzione di apparecchi a funzionamento elettromagnetico riproducenti versi di avifauna, la mancata annotazione nel tesserino venatorio e l’omessa custodia dei cani da caccia.

Inoltre, in due casi sono stati sorpresi cacciatori che avevano abbattuto esemplari di specie protette, nel caso specifico fringuelli, prontamente sequestrati insieme alle armi e messi a disposizione dell’Autorità competente.

I controlli hanno riguardato anche la verifica del rispetto di divieto di esercitare l’attività venatoria nelle aree boscate percorse da incendi, divieto che vige per la durata di dieci anni dall’evento.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati