GEAPRESS – Immaginiamoci un tunnel semisommerso, all’interno di un recinto di terra. Una volpe bloccata da due maglie in rete ed un cane da caccia che entra nel recinto e che sta ad abbaiare innanzi alla volpe per diversi minuti. La cosa, poi, veniva ripetuta con diversi cani, uno per volta, e per tre ore consecutive.

Sembrerebbe un’ arena romana ma invece siamo in una gara di caccia per cani da tana. Secondo l’ENPA sarebbe stata pure autorizzata dalla Provincia di Alessandria. Il tutto si è svolto domenica scorsa ad Acqui Terme e l’incredibile esibizione è stata interrotta solo dal provvidenziale intervento delle Guardie Zoofile dell’ENPA e dei Carabinieri, che hanno immediatamente sequestrato la povera volpe. 

Secondo Marco Bravi, coordinatore delle Guardie Zoofile dell’ENPA, una prova di indifferenza, se non addirittura di piacere, nel provocare violenza. “Possiamo solo immaginare il terrore a cui è stata ripetutamente sottoposta quella volpe – precisa Bravi – per cui crediamo non ci sia necessità di particolari esperti perché vi si possano ravvisare i comportamenti insopportabili che la legge individua nel reato di maltrattamento“. (GEAPRESS – Riproduzione vietata senza citare la fonte).