ricevitori empa
GEAPRESS – Intervento, in tema di repressione del bracconaggio, dei Carabinieri di Afragola (NA) e il Nucleo Guardie Zoofile dell‘ E.M.PA. ( Ente Mediterraneo Protezione Animali) di Napoli.

I fatti sono scaturiti a seguito di un normale perlustramento della zona di Afragola effettuato dai Carabinieri. Nel corso del servizio i militari si sono insospettiti per la presenza in particolare di un soggetto innanzi ad un negozio di animali.

Dal controllo è emerso come il soggetto fosse in possesso di tre ricevitori con all’interno numerosi uccelli. Si tratta di gabbia larghe e basse in genere adibite al trasporto di grossi quantitativi di piccola avifauna di cattura. Intervenute presso la locale Caserma dei Carabinieri, le Guardie Zoofile E.M.P.A, hanno controllato la fauna catturata riconoscendone la specie di Cardellini (Carduelis carduelis). Al momento del controllo il soggetto sarebbe risultato in possesso di una cinquantina di cardellini. Poco dopo, così come impone la legge, i piccoli volatili venivano liberati.

L’uomo è stato invece denunciato alla Procura della Repubblica per supposta violazione della legge 157/92 e maltrattamento di animali. Lo stesso era inoltre in possesso di un richiamo elettroacustico, mezzo di caccia il cui uso è vietato dalla normativa che disciplina l’esercizio venatorio in Italia. All’atto del controllo lo strumentoi era impostato sul tipo di canto del Cardellino. Per questo si presume che veniva utilizzato per la cattura degli stessi. Il richiamo p stato anch’esso posto sotto sequestro.
Il Capo Nucleo delle Guardie Zoofile SALZANO Giuseppe, ringrazia l’Arma dei Carabinieri che sempre pronta al contrasto dei reati in materia di maltrattamento degli animali.
© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati