rete uccellagione
GEAPRESS – C’era pure una sorta di cappello costituito da una rete tipo pesca, pronto ad essere lasciato cadere nel punto ove verosimilmente venivano attratti con del cibo i volatili selvatici.

Una delle più reti per uccellagione, scoperte dalle Guardie Zoofile EMPA (Ente Mediterraneo Protezione Animali), Guardie Zoofile e Venatorie del WWF di Napoli, nel corso di un servizio congiunto ai Carabinieri di Afragola (NA).

Un’azione mirata  in danno agli uccellatori ed a quelli di Cardellino in particolare. Si tratta di un fringillide protetto che in certe regioni d’Italia viene falcidiato in qualsiasi periodo dell’anno (riproduzione compresa) dagli uccellatori.  Le Guardie sono intervenute sulla base di segnalazione.

Un cortile di pertienzna, ove un uomo aveva installato quello che apparirebbe come un vero e proprio allevamento di volatili.  Venti cardellini, oltre a numerose gabbie e reti artigianali per la cattura. Tra queste l’incredibile “cappello” che avrebbe privato per sempre della libertà e probabilmenente anche della vita, considerata l’alta mortalità, ulteriori cardellini.

Nessun animale, tra quelli ritrovati,  era provvisto degli anelli inamovibili che dovrebbero contrassegnare la liceità del possesso. Per questo è scattato l’immediato sequestro. Tutti i volatili sono stati affidati ai Veterinari dell’ASL NA 1, ex Frullone, per le cure necessarie.

Tra i vari volatili – dichiara Laura Liguori Vice Vapo Nucleo E.M.P.A. – il cardellino, in particolare, gode di una maggiore tutela da parte della normativa internazionale e statale. Esso, a causa del suo splendido piumaggio e del suo melodioso canto, viene catturato abusivamente con reti e trappole. Questa cattura – ha aggiunto la Responsabile E.M.P.A. – viene effettuata abusivamente ed è purtroppo una pratica diffusissima in tutta Italia. I volatili vengono sottratti al loro naturale stato di libertà per essere venduti clandestinamente nei mercati e nelle uccellerie. Gli acquirenti, proprio per queste motivazioni, sono disposti a spendere cifre assurde per un cardellino“.

Il  WWF e  l’E.M.P.A esprimono grande apprezzamento per l’impegno dell’Arma dei Carabinieri nel contrastare le attività illecite in danno del patrimonio faunistico naturale. In particolare le due organizzazioni protezioniste desiderano ringraziare il Comandante della Stazione di Afragola (NA)  e tutto il personale operante, per la disponibilità offerta in molte occasioni.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati