yulin pt
GEAPRESS – Potrebbero essere molti di più di 10.000 i cani complessivamente  macellati in occasione del noto Festival della città cinese di Yulin. Tra poche ore si inaugura l’iniziativa che, come ormai noto in tutto il mondo, vede come piatti forti quelli a base di carne di cane ma anche di gatto.  Lo nuova stima viene fornita dall’ONG Animal Welfar Project, in un articolo pubblicato su Le Monde. Diecimila, invece, il numero probabile di gatti.

Animali che, ad avviso sempre dell’ONG, in buona parte potrebbero essere già stati da tempo macellati. Una inchiesta della Humane Society, ripresa da quotidiani inglesi, riportava quanto visto all’interno dei macelli di Yulin già lo scorso maggio (vedi articolo GeaPress).

Cadute per ora nel vuoto le proteste internazionali, ma è impossibile pensare che le centinaia di migliaia di firme raccolte dalla petizione lanciata in tutto il mondo, non possano non aver lasciato il segno. Da quest’anno, a Yulin, per protestare contro l’uccisione di cani e gatti, non vi sono solo animalisti organizzati, ma anche persone comuni che stanno affluendo per acquistare i cani volendoli così salvare dalla macellazione. Un aspetto, questo, sul quale l’associazione Compassion for China’s Animal vuole porre un cenno di riflessione. Tali salvataggi non rappresentano, infatti, la soluzione del problema che va affrontato con un respiro più ampio ricorrendo, come si sta facendo sempre più negli anni, a forme di pressione sulle autorità governative.

Secondo la stessa associazione, a Yulin vi sarebbero diversi corpi di poveri animali appesi ai ganci dei macellai. Una situazione molto difficile per gli amanti degli animali. Secondo il team di Compassion il mercato di Yulin sarebbe pieno di cani e gatti. Nelle gabbie ove sono stipati i cani sarebbero stati notati molti animali di razza, come il pastore tedesco della foto, o provvisti di collari. Il sospetto, dunque, è quello della provenienza illegale.

Il 22 giugno inizia il Festival ma, come denunciato da Animal Welfare Project, il tutto sembra essere pronto già da tempo.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati