vigili del fuoco
GEAPRESS – Una segnalazione arrivata al Comando dei Vigili del Fuoco di Palermo. Nelle campagne di Vicari, domenica pomeriggio, due piccoli cani erano entrati in cunicolo senza potere più uscire.

Da Palermo viene così avvisato il distaccamento di Prizzi che invia in loco una squadra. La situazione, però, si prospetta fin da subito molto complicata. Non vi è strada che conduce sul posto e per raggiungerlo si impiega più di un’ora a piedi. I Vigili rintracciano il cunicolo , guidati dal padrone dei cagnetti disperato per la loro sorte. Un raccoglitore di verdure; una passeggiata in campagna finita malissimo. I cagnetti, infatti, avevano annusato qualcosa ed erano così entrati nella cavità perdendosi.

Nei luoghi inizia a venire già una fitta pioggia e ai soccorritori non rimane altro da fare che chiedere aiuto al Comando di Palermo.

L’indomani mattina dal Distaccamento dei Vigili del Fuoco di Palermo Brancaccio arriva una squadra attrezzata di tutto punto. Con loro anche un potente escavatore in dotazione allo stesso Comando. L’intervento è molto complicato. Il terreno è zuppo d’acqua ed un  primo rilievo, effettuato con una sonda lunga diversi metri, da esito negativo. Dal profondo di quello stretto anfratto si sentono i cagnetti guaire. Il terreno, probabilmente in pendenza e scivoloso, funge da vera e propria trappola.

I Vigili del Fuoco studiano così una via alternativa per raggiungere i piccoli animali. L’escavatore inizia a sollevare grosse porzioni di terra scavando una fossa profonda diversi metri.  Infine la bravura delle squadre operanti riesce a raggiungere  lo stretto cunicolo senza farlo crollare. Un Vigile si cala così nel fango  riescendo così a prelevare i due piccoli animali. Impauriti, bagnati, ma per fortuna illesi.

La loro vita, messa a rischio da un cunicolo nella terra in un luogo già molto distante dal primo sentiero di campagna, è salva grazie alla sensibilità e maestria dei Vigili del Fuoco subito intervenuti da Prizzi e da Palermo. L’intervento è durato circa  dodici ore.
© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati