coniglio
GEAPRESS – Quattro conigli bianchi, verosimilmente utilizzati per la macellazione, sono stati posti sotto sequestro alcuni giorni addietro dagli agenti del Corpo di Polizia Locale di Verona. Il tutto è scaturito a seguito di un controllo presso una fabbrica di proprietà di una famiglia di nazionalità cinese.

Gli animali, riporta la LAV di Verona, erano confinati dentro due cassonetti di plastica completamente chiusi e posti all’esterno dell’edificio, a ridosso del muro, sotto il sole cocente. Sarebbero stati costretti a vivere sui propri escrementi, al buio, privi di acqua nonostante l’elevata temperatura. Il loro pelo, inoltre, era completamente imbrattato di urina e feci.

Sequestrati per maltrattamento di animali, i conigli sono stati affidati alla sede LAV di Verona che ha provveduto a trasferirli, dopo i primi soccorsi, presso la fattoria di una volontaria dell’Associazione. Qui gli animali da cortile possono trascorrere una vita serena, accuditi e liberi di scorrazzare in un bellissimo parco fino alla loro morte naturale.

La LAV ringrazia la Polizia Locale della Delegazione di Verona Sud – Ovest per l’eccellente lavoro.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati