OLYMPUS DIGITAL CAMERA
GEAPRESS – C’era pure un caprone tibetano, oltre che un agnello ed una maialina vietnamita, tra le decine di animali rinvenuti tra il garage e l’appartamento di una abitazione della provincia di Varese.

A svelare l’incredibile scenario sono state le Guardie Zoofile dell’OIPA di Varese che hanno provveduto a denunciare una persona con l’accusa di avere violato quanto disposto dall’articolo 727 (detenzione in condizioni incompatibili) e 544 ter del Codice Penale (maltrattamento di animali).

In particolare nell’appartamento sono stati rinvenuti 26 cani di piccola taglia (per la maggior parte chihuahua, yorkshire e incroci) di varie età, 9 gatti, 1 pappagallo cenerino e 5 tartarughe d’acqua detenuti. Un chihuahua era presente anche nel garage.

Le Guardie OIPA riferiscono di “spazi angusti perché occupati da un’ingente quantità di materiale accumulato e rifiuti in condizioni igienico sanitarie disastrose: la presenza di grandi quantità di feci di animali rendeva infatti l’aria irrespirabile e l’ambiente malsano”.

Stante quanto riportato dall’OIPA i cani sarebbero stati fatti accoppiare di frequente.

L’intervento, avvenuto in collaborazione con i Carabinieri su mandato della Procura della Repubblica di Varese, ha fatto seguito a lunghi sopralluoghi effettuati dalle Guardie OIPA.

Tutti gli animali sono stati sequestrati e trasferiti in strutture idonee o presso cliniche veterinarie. A quanto sembra, nei giorni precedenti al sopralluogo, si sarebbero verificate morti di animali.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati