riccio II il pettirosso
GEAPRESS Piccoli ricci colti dai primi freddi ed a rischio morte. Nonostante tutto, consiglia il Centro di Recupero Fauna Selvatica “Il Pettirosso”  di Modena, non bisogna mai improvvisare ed è sempre bene rivolgersi agli esperti disponibili presso lo stesso CRAS.

Una fase delicata quella dei piccoli ricci che sono nati a fine agosto. Animali, riferisce il Centro, che presentano delle difficoltà aggiuntive come ad esempio quella di procacciare insetti ed altri invertebrati come le lumache che scompaiono ai primi freddi. I ricci ne vanno ghiotti e senza l’apporto proteico fornito da tale alimentazione rischiano di debilitarsi rischiando addirittura la morte.

Si tratta di animali ormai svezzati e la strada, per loro, è tutta in saluta.

Dunque, attenzione nel corso delle nostre passeggiate e soprattutto non prendere mai iniziative se non si è esperti del settore. Prima di fare qualsiasi cosa, raccomanda “Il Pettirosso”,  occorre contattare una persona competente.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati