GEAPRESS – Molti lo scambiano per gufo, soprattutto per la sua voce che di notte, ormai, si sente comunemente. L’Allocco, rapace notturno protetto dalla legge, è infatti sempre più comune. E’ riuscito in qualche maniera a vivere anche in vicinanza delle attività umane.

Spesso viene dall’uomo perseguitato anche se la sua dieta, roditori ed altri piccoli animali, potrebbe essere di aiuto. Quanto successo ieri a Stellanello (SV), però, è una storia diversa. L’uomo questa volta lo ha aiutato. Il povero Allocco, infatti, è entrato all’interno dell’area di una officina meccanica e avvistata forse una piccola preda ha sbagliato clamorosamente mira andando a centrare un bidone pieno d’olio esausto.

Il personale dell’officina si è subito precipitato per salvare il rapace. Se non fosse stato per loro, dicono all’ENPA di Savona, subito contattata per il recupero, sarebbe sicuramente morto.

Ora i volontari dell’ENPA stanno trattando l’Allocco con speciali saponi. Ci vorranno numerosi lavaggi e diversi mesi di cure. Le penne, infatti, sono gravemente danneggiate e bisognerà attendere che ricrescano, sempre che l’animale non muoia intossicato.

Il pensiero dell’ENPA è però rivolto ad un’altro problema. In questo periodo, infatti, il rapace è in nidificazione e la distrazione potrebbe costarli la perdita dell’intera nidiata.(GEAPRESS – Riproduzione vietata senza citare la fonte).