cagnetta oipa
GEAPRESS – Dimenticata in un angolo di un giardino di casa. Così le Guardie Eco Zoofile dell’OIPA descrivono la situazione nella quale sarebbe stata trovata la povera Milly, piccola meticcia di colore bianco. A rendere ancora più penoso il caso, era lo stato generale della cagnolina: 16 anni di vita ed in più cieca, sorda, magra e con forti dolori alla schiena.

Il tutto è scaturito dalle segnalazioni che erano pervenute presso la sede OIPA di Udine. Un cane con il pelo annodato e incrostato dalle sue stesse feci.

Milly è apparsa infreddolita e impaurita all’interno di un recinto di 2 mt x 2 mt. Le Guardie lo descrivono come pieno di escrementi e “con una misera cuccia foderata da due zerbini bagnati come “riparo”. La cagnolina, subito sottoposta a sequestro penale, è stata trasferita presso un ambulatorio veterinario; indispensabile, inoltre, la toelettatura. Il reato ipotizzato è quello di detenzione di animale in condizioni incompatibili con la sua natura e produttive di sofferenze (art. 727 Codice Penale).

Nell’angolo del giardino di casa, riferiscoe l’OIPA, ci si può dimenticare un giocattolo, un vaso vuoto, una vecchia falciatrice, ma di certo non un cane.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati