cuccioli gdf
GEAPRESS – Intervento del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Udine il quale, nel corso di un controllo del territorio ha provveduto al controllo di un veicolo con a bordo due cittadini di nazionalità rumena.

L’intervento è maturato la scorsa notte a Gonars.

I “baschi verdi” della Compagnia della Guardia di Finanza di San Giorgio di Nogaro, si accorgevano così che all’interno del bagagliaio erano occultati 12 cagnolini di razza “maltese bichion”. Stante quanto riferito dalla Guardia di Finanza i cagnolini sarebbero stati di età inferiore ai due mesi. I piccoli animali si presentavano stipati in alcuni scatoloni di cartone.

Gli inquirenti sottolineano inoltre come i due cittadini stranieri erano inoltre sprovvisti della necessaria documentazione attestante la provenienza e la tutela sanitaria degli animali e, soprattutto, i cuccioli si sarebbero presentati in pessime condizioni igienico-sanitarie. Nei luoghi era presente un Medico Veterinario dell’ASL, intervenuto su attivazione dei militari.

Nel corso di ulteriori approfondimenti i Finanzieri risalivano ai documenti identificativi degli animali (certificati internazionali veterinari) che però sarebbero stati falsificati. Per ultimo è stato altresì rilevato l’assenza di qualsivoglia documentazione fiscale e, pertanto, il trasporto avveniva commercialmente “a nero”.

I 12 cagnolini sono stati sequestrati e affidati dalla Guardia di Finanza a una struttura pubblica che ne ha preso cura e accudimento per un successivo affidamento. I due soggetti stranieri fermati sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Udine. Dovranno difendersi dalla contestazione dei reati di ricettazione, maltrattamento e di traffico illegale di animali da compagnia.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati