cuccioli oipa
GEAPRESS – Alcuni giorni addietro il sequestro di una femmina di cocker e dei suoi cuccioli.

Alcuni individui tentavano di venderli in strada e la pronta segnalazione dell’OIPA cittadina ha evitato il peggio. Gli stessi animalisti si erano inoltre fatti portavoce di un pressante appello alla cittadinanza: segnalate sempre chi vende cuccioli in strada.

Una iniziativa che ha dato ora i suoi risultati, visto che i quattro cuccioli provenienti dall’est e posti in vendita in una frazione a sud della città, sono stati subito segnalati ai Carabinieri da un cittadino sensibile. Pronto l’intervento del Nucleo Operativo Radiomobile dei Carabinieri, il quale, individuati i cittadini dell’est che sembra stavano tentando di vendere i cuccioli, hanno provveduto al sequestro.

Gli animali, stante quanto riferito dall’OIPA, sarebbero risultati non in regola con la documentazione di legge.

La vendita dei cuccioli in strada è purtroppo un fenomeno frequente – ha dichiarato a GeaPress Edoardo Valentini, delegato OIPA di Udine – Meno frequente è però la collaborazione dei cittadini. Per questo – ha aggiunto il responsabile dell’OIPA – siamo soddisfatti dell’appello lanciato nei giorni scorsi. Ogni sospetto di illecito deve essere immediatamente comunicato alle Forze dell’Ordine che, come in questo caso, sono intervenute“.

I cani sono ora affidati all’OIPA che spera, risolto l’iter giudiziario, di poterli dare al più presto in adozione.

Purtroppo la vendita in strada di cuccioli di cane provenienti dall’est europa è un fenomeno in forte crescita. E’ successo di recente a Venezia ed a Genova, anche se per alcuni casi si sospetta un vero e proprio traffico volto al rifornimento di mendicanti.

Nel caso di Udine si trattava di cani Husky, offerti, secondo quanto riportato dall’OIPA, ad un prezzo di 500 euro. Gli animali erano tenuti all’interno di un’automobile ed è probabile che un primo animale fosse già stato venduto. Grazie all’OIPA ed all’intervento del NORM (Nucleo Operativo Radiomobile) se sono stati salvati quattro.

I volontari dell’OIPA di Udine hanno deciso di chiamare i cuccioli con i nomi di Noemi, Oliver, Roxy e Mike. Con le loro inziali si è inteso così ringraziare il NORM dei Carabinieri.

I cani, così come riscontrato dal Veterinario ASL, godono di buona salute.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati