cavallo aveto
GEAPRESS – Entrerà in vigore dal 1° gennaio 2016 in tutti i paesi europei. Si tratta, secondo una nota diffusa da Horse Angels, del Regolamento Ce 90/427 sulla tracciabilità degli equini. Una disposizione complessa sulla quale l’associazione si esprime in maniera positiva, almeno per la direzione che sembra essere stata intrapresa.

Il Regolamento, che abrogherà quello attualmente in vigore, dovrebbe poi essere applicato dagli Stati membri, entro nove mesi.

Nel frattempo, però, si nutrono apprensioni  per la “vecchia” Ordinanza contingente e urgente in materia di tracciabilità degli equini. Scade il prossimo 19 marzo ma dal Ministero della Salute, afferma Horse Angels, non sarebbero ancora arrivate risposte precise.

Eppure, in attesa di una Legge, quel documento rappresenta  uno strumento valevole per tutti i cavalli e su tutto il territorio nazionale. Un ostacolo, sempre secondo Horse Angels, contro la macellazione clandestina, maltrattamenti e corse clandestine. Un rinnovo necessario, almeno fino  all’entrata in vigore della “nuova anagrafe “, sperando che non  venga riscritta con i precedenti errori.

Sarà durissima – afferma Horse Angels – L’Italia è pronta? C’è un tavolo tecnico in materia? O l’Italia sta già pensando di andare in deroga?“. I dubbi sono riposti sull’effettiva volontà di taluni soggetti economicamente interessati che potrebbero non essere molto favorevoli ad un nuovo provvedimento.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati