gabbia gerbilli
GEAPRESS – Un fatto avvenuto lo scorso venerdì a Trieste quando una ragazzina si è presentata presso la locale sede dell’ENPA lasciando a terra una borsa di plastica ed un gabbia con una porticina ancora aperta. Al controllo venivano rinvenuti due Gerbilli ma alla richiesta di fare entrare la persona che accompagnava la ragazzina, in quel momento ferma in macchina, tutto si concludeva con l’abbandono due animali.

Stante quanto riportato dall’ENPA di Trieste, la ragazza si è subito diretta verso la macchina ove vi era un adulto. Dopo brevi parole riferite al finestrino, sono andati subito via.

La volontaria dell’ENPA che si è precipitata all’esterno non ha neanche avuto il tempo di prendere il numero di targa.

Non abbiamo parole per commentare tale comportamento frutto evidente di assoluta assenza di sensibilità e rispetto – commenta l’ENPA di Trieste – soprattutto da parte della persona adulta che accompagnava la minore. Ci preoccupa questo comportamento che, negli ultimi anni, sta diventando sempre più frequente e ne fanno le spese tutti quegli animali che non godono del privilegio della informazione dei media sull’abbandono. Eppure questi piccoli animaletti sono sensibili, affettuosi, degni di essere amati e rispettati”.

L’impegno dell’ENPA è ora quello di trovare una famiglia che si prenda cura dei Gerbilli. Si tratta di due maschietti che dovranno comunque passare il doveroso periodo di controllo sanitario. “A noi – conclude l’ENPA di Trieste – resterà l’amarezza di un comportamento indegno da parte di chi li ha considerati alla stregua di un oggetto, passato d’uso, da dismettere.”

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati