GEAPRESS – Un cervo maschio di circa 160 chili è stato trovato, ieri mattina, all’interno della vasca dell’impianto di sgrigliatura della centrale Enel di Cappella Maggiore (TV), che raccoglie le acqua del canale di Castelletto. Impossibile, per il povero animale, risalire le pareti in cemento. La corrente lo ha così trascinato fino alle stesse griglie, in un punto dove l’acqua è profonda circa sei metri.

E’ stato così notato, ieri mattina intorno alle 8.00, da una signora che ha provveduto ad allertare il Comando della Polizia Provinciale di Treviso. L’intervento, diretto dal Comandante Pier Maria Mongini, è stato subito organizzato ricorrendo altresì all’ausilio dei Vigili del Fuoco e del Veterinario della locale ASL dott. Miatto. Allertato anche il Centro di Recupero Fauna Selvatica della Provincia di Treviso.

Per evitare che l’animale potesse ferirsi, si è così preferito sedarlo, non prima di avere assicurato il possente palco di corna, ad una corda. Già alle 9.30 il cervo veniva recuperato. Effettuati i controlli veterinari, il cervo risultava in buono stato di salute. Di lì a poco, si è comunque svegliato. Una volta rimesso in piedi si è tranquillamente allontanato nel folto della vegetazione, facendo perdere le sue tracce.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati