nerone
GEAPRESS – Il suo padrone era deceduto ma qualcuno in quella casa si era scordato del fido cagnolino. Ricevuta la segnalazione le Guardie OIPA di Trapani si sono subito attivate contattando le Forze dell’Ordine e riuscendo a rintracciare una persona che ha reso accessibili i luoghi.

All’interno  c’era proprio lui, Nerone, cagnolino nero con il volto deturpato e numerose patologie che lo assillano.

Nerone, dopo alcuni giorni di cure, mostra ora  segni di miglioramento anche se le tracce della Leishmaniosi sono evidenti. Gli occhi, però, sono come riapparsi ed il cane ha un aspetto più sveglio e rispondente alle sollecitazioni dei volontari.

L’OIPA riferisce di una lunga terapia già disposta dal Veterinario.  La speranza è comunque quella di potere dare Nerone in adozione, ovviamente con tutte le precauzioni del caso. Si tratta, infatti, di un animale anziano con problemi cardiaci ed affetto da un tumore ai testicoli. Impossibile, proprio per l’età ed i problemi di cuore, poterlo operare.

Forse, finchè è rimasto con il suo padrone, un equilibrio era stato trovato anche se la Leishmania aveva fatto strada. Poi quella porta chiusa e nessuna speranza di potercela fare.

Per Nerone, grazie alle Guardie OIPA di Trapani, la strada da percorrere è ora sicuramente più rosea.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati