coda tagliata
GEAPRESS – E’ accaduto due giorni addietro in via Nizza, a Torino. Una segnalazione pervenuta da un cittadino che si è rivolto alle Guardie Zoofile dell’ANPANA. In particolare veniva riportato di un uomo, risultato poi di nazionalità rumena, che si accingeva a chiedere l’elemosina con un piccolo cane.

Si trattava di un animale di tre mesi di vita risultato non iscritto all’anagrafe canina. Il cagnolino presentava inoltre il taglio della coda. Il detentore avrebbe poi dichiarato di essere stato lui a tagliare la coda servendosi di un coltello. Tale procedura in Romania sarebbe un rito compiuto  regolarmente.

Il cane è stato così sottoposto a sequestro mentre l’uomo  è stato  denunciato all’ Autorità Giudiziaria con l’accusa di maltrattamento di animali. Il cane, invece,  è stato immediatamente portato da un medico veterinario per le visite di rito.

Il Comandante Provinciale delle Guardie Ecozoofile ANPANA Gianpaolo Villata, ricorda che è vietato per legge il taglio della coda e delle orecchie se non esercitato da un Medico Veterinario, e può essere fatto solo se ci sono gravi patologie o necessità.

Esortiamo tutti i cittadini – ha dichiarato il Comandante delle Guardie – a segnalarci casi nei quali gli animali vengano adoperati per mendicità. Molti Comuni hanno emesso delle Ordinanze  dove si vieta categoricamente chiedere l’ elemosina cercando di impietosire  i passanti; spesso questi animali non sono detenuti nel migliore dei modi ed è possibile denunciare i colpevoli per maltrattamento di animali”

L’ANPANA, nominata custode giudiziario del cagnolino, cerca ora persone disposte ad ospitarlo. Chi fosse interessato ad un eventuale affidamento  può  contattare la sede Provinciale dell’ ANPANA Torino ai sequenti recapiti : 327.6814963, e-mail  torino@anpana.it

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati