soccorritori forestale
GEAPRESS – A raccontare nel suo account facebook quanto successo oggi nel corso dei lavori dei soccorritori è Pietro Guida che, ad Amatrice (RI), ha documentato il salvataggio di una cagnetta così come poi riportato nel sito di abruzzo.live

Tra le grida di disperazione dei feriti e le urla dei soccorritori, racconta Pietro Guida, si sentiva un lamento quasi umano. Era quello di una cagnetta anche lei rimasta intrappolata tra le macerie. Ad insistere affinchè venisse soccorsa è stato il suo padrone che, sebbene sanguinante, non si è allontanato da quel posto.

Bisogna dare priorità ad altri soccorsi ma la cagnetta continua a lamentarsi. “Ci crede – riferisce sempre l’autore del filmato – continua il suo lamento, lento, costante“. Infine tre volontari, uno dei quali ha subìto gravissime perdite proprio a causa del terremoto. Viene così sfondata una sorta di recinzione che permettere di raggiungere il punto ove la cuccia è stata sepolta dalle macerie.

I soccorritori si calano sotto una trave e non senza difficoltà e rischi riescono ad estrarre il povero animale. Eva, questo il nome della cagnolina, è ingrigita dalla polvere; lecca subito i suoi soccorritori ed il padrone insanguinato che ora potrà andare in ospedale.

Insanguinato ma felice, piange e la porta via. Per l’autore del filmato è “una piccola goccia di gioia nell’oceano di dolore”
© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati