cani 4
GEAPRESS – Caccia sospesa, almeno per ora, a cani e gatti spagnoli della regione di Castilla – La Mancha. Lo comunica il partito animalista spagnolo (PACMA) soddisfatto dell’azione legale intentata contro il provvedimento del Governo locale intervenuto ora a bloccare il tutto con  il tramite del suo Ministero dell’Agricoltura.

I cani ed i gatti, stante quanto comunicato dal PACMA, una volta accalappiati si sarebbero dovuti uccidere all’interno di un’area di caccia. Il provvedimento presupponeva la presenza di  animali  rinselvatichiti ma anche su questo gli animalisti aveva trovato da ridire. Una vera  e propria esecuzione che avrebbe potuto riguardare anche animali randagi.

Purtroppo, due anni addietro, il Governo allora vigente aveva approvato una legge che prevedeva tali metodi. Il cambio di colore politico era poi sembrato avere bloccato il progetto che invece, alcune settimane addietro, era stato riproposto. Un’analoga decisione che riguardava questa volta delle capre rinselvatichite della Sierra di Guadarrama, era a sua volta stata interdetta grazie sempre alle oppozioni sollevate dal PACMA.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati